ISBN:9788896297438
COD: 575 Categoria: Tag: ,

Igles³

di: Igles Corelli

Esperienze, sensazioni, tecnica, creatività: nei piatti di Igles Corelli, nella sua cucina, puoi leggere la sua anima. E puoi comprenderne il percorso, puoi intuirne la storia e l’evoluzione.

74,00 51,80

Quantità
Informazioni
Panoramica

Nel volume della collana ‘Fusion’ Italian Gourmet ha voluto racchiudere i sapori e il sapere di uno chef che ha attraversato il più intenso e ricco periodo della nostra storia gastronomica. Conferendogli una sua propria impronta, tracciando deciso un solco che sarebbe stato seguito da molti e alimentato da tanti, Igles Corelli ha vissuto tre, lunghe, importanti fasi nella sua carriera: sono le tre facce della sua cucina, la naturale evoluzione della sua ricerca, un crescendo di passione e curiosità che contagia irrimediabilmente chi lavora al suo fianco e conquista semplicemente chi siede al suo tavolo.

Attraverso i suoi piatti, questo libro racconta il tempo e i luoghi del suo lavoro appassionato, ritrova tanto i ricordi di una vicenda a tratti romantica che prende le mosse da Argenta, con la sua cucina pioneristica, quanto il valore del dialogo e dello scambio proficuo e coraggioso. Si possono riconoscere, con il passaggio alla Tamerice, i profumi del parco del delta del Po, le atmosfere irripetibili, la materia prima eccezionale, lo stile dello chef, moderno, elegante, eclettico. Con il soffio vitale di Atman, si allarga il raggio di competenza, si consolida la propria esperienza affacciandosi al mondo con la solida base tecnologica che lo ha contraddistinto fin dagli esordi e che consente oggi più che mai nuove esperienze e concetti.
Questo è Igles Corelli, queste le tre anime della sua cucina. In queste ricette, divise tra antipasti, primi e secondi piatti e infine dessert, tutta la storia di un grande chef italiano, meravigliosamente fotografate da Giovanni Panarotto.

Allegati Indice del libro
Autore
avatar-author
Dal 2010 Igles Corelli è lo chef del ristorante Atman a Lamporecchio, in provincia di Pistoia, dove propone la propria cucina, definita spesso come “cucina garibaldina”, poiché valorizza le eccellenze di tutta Italia. Il suo lavoro di ricerca e la sua passione per il servizio continuano a ricevere riconoscimenti importanti, come l’assegnazione della stella Michelin.