img-book
ISBN:9788832143027

La grande pasticceria italiana

di: Iginio Massari

Dire pasticceria italiana, oggi, significa anche dire Iginio Massari, maestro, imprenditore, soprattutto grande pasticcere che Italian Gourmet ha voluto come autore, con la A maiuscola, del più celebre, consultato e diffuso progetto editoriale, in più volumi, di pasticceria. Un sapere che oggi ritorna in un importante volume che non poteva non intitolarsi semplicemente “grande pasticceria italiana” perché è ciò che Massari per tutti rappresenta

89,00 84,55

Quantità
L'Autore
avatar-author
Carismatico interprete della pasticceria italiana nella sua massima espressione, custode della tradizione dell'arte dolce e al tempo stesso indiscusso creativo: Iginio Massari è un tecnico ineccepibile, attento, minuzioso, appassionato, un vero artista dell'artigianalità, cultore del fare bene e buono, universalmente riconosciuto come il più grande Maestro Pasticcere italiano nel Mondo. Nato a Brescia il 29 agosto del 1942, da madre cuoca e padre direttore di mensa, a soli 16 anni, dopo una breve esperienza lavorativa in un panificio del centro città, si trasferisce in Svizzera, nel cantone francese, dove inizia la sua esperienza in pasticceria e cioccolateria. A Brudye lavora accanto al maestro pasticcere Claude Gerber, poi, rientrato in Italia, dopo un grave incidente che lo costringe a un periodo di immobilità, diventa consulente per l'industria alimentare. Nel 1971, supportato dalla moglie Maria, apre la Pasticceria Veneto a Brescia, luogo in cui focalizza la sua incessante ricerca della perfezione e dell'armonia del gusto, in equilibrio perfetto fra una solida preparazione tecnica e una innata sensibilità artistica. Un modus operandi, il suo, che intreccia precisione e creatività, attestato dagli innumerevoli riconoscimenti nazionali e internazionali – oltre 300 tra concorsi vinti e premi - dal 1964 a oggi. Solo per citare alcuni dei suoi successi, dal 1997 al 2015 è allenatore della squadra italiana alla Coppa del Mondo di Pasticceria, primo e fra i pochissimi rappresentanti della pasticceria italiana a far parte dell'Association Internationale des Maîtres Pâtissiers “Relais Dessert”, socio fondatore dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani e oggi alla guida di APEI (Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana), Commendatore della Repubblica dal 2013 e insignito del Leone d'Oro alla carriera nel 2015 a Venezia. Iginio Massari è un punto di riferimento per i professionisti dell'Alta pasticceria mondiale, amato dal grande pubblico – è stato ospite e protagonista di numerose trasmissioni televisive di successo - eclettico, autoritario e umano al tempo stesso, con un grande obiettivo che lo accompagna da sempre: l'affermazione dell'eccellenza pasticcera italiana nel mondo.
Informazioni
Panoramica

Oltre 500 pagine, 250 ricette, 11 capitoli. Sono questi i numeri della grande pasticceria italiana, quella di Iginio Massari, il più grande pasticcere del mondo, premiato a World Pastry Stars 2019. Un viaggio nel mondo del dolce che Massari fa cominciare dalla biscotteria, quel mondo fatto di frolla e morbidezza, prodotti che appartengono a varie tradizioni regionali ma che oggi comprendono l’Italia tutta. Si prosegue con i dolci da colazione, un momento e un mondo decisamente sotto i riflettori per quella rinnovata voglia del consumatore di concedersi un inizio giornata più rilassante e nutriente con un occhio rivolto al prezzo e l’altro, ancora di più, alla qualità dei prodotti. La pasticceria mignon e le monoporzioni arrivano al cuore del volume e rappresentano il vero valore aggiunto del Massari pensiero: la tradizione ben salda nel presente, con le frolle, il pan di Spagna, le creme e il cioccolato, ma che guarda al futuro, nelle forme, nella decorazione, nell’eleganza di una tartelletta al mango e lime, in un montebianco rivisitato, in un trancio al gianduia, o nei piccoli cubi: tiramisù, alla crema pasticcera, alla nocciola e cioccolato.

E poi le torte, i capolavori di un grande maestro che non ha mai smesso di migliorare e di migliorarsi, in laboratorio come nella vendita e nella comunicazione di un brand: la caprese, la torta Piemonte, lo Strudel, la millefoglie caramellata, la Saint-Honoré al cioccolato, la meringata. Dolci che sono da sempre la cultura italiana in tema di pasticceria, ma, proprio perché cultura, non sono immobili e, con la tecnica e la conoscenza, di un professionista come Massari, sono diventati migliori, più stabili, più gestibili, perché no, in un laboratorio. I grandi lievitati sono un capitolo a parte, quasi uno speciale nel libro, data la fama che negli ultimi anni i prodotti del maestro, come panettone e pandoro, sono diventati dei must have durante le feste e non. Ancora una passione di Massari, il cioccolato, dei suoi truffe classici, delle onde di cioccolato bianco, i Piemontesini, i quadratini al gianduia e i cioccolatini anice e caffè. I dessert al piatto testimoniano la voglia di Massari di accogliere il cliente, in una pasticceria che è sempre di più un locale dove passare del tempo, per un tè, un caffè, un aperitivo. Il torrone e il croccante seguono una tradizione di dolce delle feste ma per questo non devono essere relegati a essere prodotti pochi mesi all’anno: sono prodotti eccellenti, di qualità e molto appetibili. Infine, fritti, che uniscono nord e sud con i cannoli siciliani, le zeppole e i krapfen, e la pasticceria salata che completa perfettamente l’offerta in pasticceria e propone ottimi spunti salati per preparazioni casalinghe.

Non era facile raccogliere conoscenze, tradizioni e classici della tradizione dolciaria italiana, solo Iginio Massari poteva riuscirci: questo volume è davvero la summa della pasticceria, qualcosa che non può mancare nella libreria di professionisti e appassionati.

Allegati Indice del Libro