ISBN:9788832143652
COD: L00119 Categorie: , Tag: , , , ,

Pansa. Una dolce storia dal 1830

With english text
di: Andrea e Nicola Pansa

Un volume che nasce dal desiderio di Andrea e Nicola Pansa di lasciare un segno tangibile dell’arte pasticcera della loro famiglia. Una storia fatta di continuità e maestria artigiana, un’impresa familiare che al centro di tutto ha messo il rispetto per le secolari tradizioni del territorio, seppur integrate con le innovazioni che la modernità impone e che per questo rappresenta un unicum nel panorama della pasticceria italiana. Ma è anche un dolce omaggio al territorio amalfitano, che con i suoi meravigliosi frutti e i paesaggi mozzafiato fa da sfondo a questa avvincente storia.

40,00

Quantità
L'Autore
avatar-author
Andrea Pansa inizia il suo percorso in azienda nel 1994. La sua grande passione per il cioccolato, lo spinge ad aprire nel 2002 il primo e unico laboratorio destinato alla lavorazione del cioccolato in Costiera Amalfitana. Nel 2021 inaugura un nuovo punto vendita proprio di fronte alla pasticceria storica dove offre un gelato e un cioccolato declinati ad altissimi livelli. Nicola Pansa entra nella pasticceria di famiglia nel 1999 e da subito accetta la stimolante sfida di introdurre innovazione e tecnologia in una realtà riconosciuta soprattutto per la sua vocazione tradizionale. Con il suo gruppo di lavoro segue in prima persona i progetti legati al marketing e alla comunicazione. Nel 2019 Andrea e Nicola hanno ricevuto, da Iginio Massari, la prestigiosissima stella del World Pastry Stars. Nel 2021 la Pasticceria ottiene il premio per la migliore comunicazione digitale dal Gambero Rosso e nello stesso anno i due fratelli vengono selezionati e premiati tra i migliori interpreti della “Pasticceria di lusso nel mondo by Iginio Massari”. Dal 2016 ad oggi la Pasticceria Pansa è tra le migliori “due torte” del Gambero Rosso, ormai alle soglie delle “tre torte”. Nel 2022, Nicola e Andrea sono stati nominati “Pasticcere dell’anno” da APEI (Ambasciatori Pasticceri Dell’eccellenza Italiana).
Informazioni
Panoramica

Innovatori, rispettosi della tradizione e fieri ambasciatori di questo incantato angolo del Meridione, Andrea e Nicola Pansa si raccontano attraverso le pagine di questo volume pensato per celebrare i due secoli di attività.
«In un mondo che cambia a ritmo vertiginoso, dove l’effimero spesso prende il posto dell’eterno e il nuovo soppianta il vecchio con inquietante facilità, quella della famiglia Pansa di Amalfi è una storia fatta di continuità, tradizione e maestria artigiana». È con queste parole che il maestro Iginio Massari riassume il senso del volume voluto dai fratelli Pansa per celebrare i due secoli di dedizione verso l’arte della pasticceria artigianale.
È il passato glorioso, la ricchezza e l’opulenza di quella che fu la prima delle repubbliche marinare a rivivere attraverso le pagine di questo volume. Una storia che inizia negli anni in cui Amalfi diventa meta di illustri viaggiatori, di esponenti dell’aristocrazia europea affamati di cultura. È proprio in questa “primavera amalfitana”, più esattamente nel 1830, che Andrea Pansa, specialista nell’arte dolciaria, decide di trasformare un deposito in un laboratorio di sogni al cui timone, nel corso degli anni, si sono succedute più generazioni Pansa fino ad arrivare all’attuale, la quinta, rappresentata da Andrea e Nicola, che ha dato il via ad un nuovo corso culminato con l’introduzione della caffetteria e del servizio al tavolo.

Alleggerire le ricette, rivedere le migliori materie prime del territorio, ridurre i formati e rispettare l’assoluta freschezza della produzione è stato l’obiettivo di Andrea, mentre Nicola, spinto da idee pionieristiche e forte di un’innata capacità comunicativa, ha lavorato per veicolare e far conoscere oltre i confini regionali la qualità a marchio Pansa.

È il profumo delle spezie del cui traffico Amalfi fu a lungo detentrice, ad esplodere leggendo le ricette dei ricercati prodotti messi a punto dalla famiglia Pansa che tanto si è spesa per far conoscere in ogni dove l’espressione più alta della pasticceria amalfitana: icone senza tempo come il babà, il pasticciotto, la delizia, la Santarosa e le scorzette di limone di Villa Paradiso, un limoneto – da sempre di proprietà della famiglia – che gelosamente custodisce il segreto del successo dei dolci a marchio Pansa.

Si prosegue con le creazioni che profumano di primavera, come la pastiera o la colomba, e con le ricette che rievocano il tempo d’estate come la torta al limone o la zagara divina che rimandano ai deliziosi profumi di Villa Paradiso. I sapori dell’autunno sono racchiusi, per citarne solo una, nell’iconica sfogliatella Santarosa del monastero, un dolce al quale la famiglia Pansa ha voluto legare il suo nome, mentre quando si pensa al calore dell’inverno è il profumo del panettone alle noci di Sorrento e castagne o dei tradizionali mostaccioli a pervadere l’aria e regalare tutta la magica atmosfera del Natale.
Sotto i riflettori anche il rapporto speciale che Andrea e Nicola hanno saputo costruire con i produttori e con gli ingredienti locali che diventano il cuore dei loro prodotti. Non manca, poi, un capitolo dedicato al rito del servizio in stile Pansa, un inno alla più alta espressione di quel senso d’accoglienza mediterraneo e al ricco palmarès di premi ricevuti nel corso dei due secoli di storia. Il volume si chiude con la ricerca del nuovo che si concretizza nell’avventura del cioccolato iniziata nei primi anni del nuovo millennio e che passa attraverso uno stile comunicativo all’avanguardia che ha permesso alla notorietà della pasticceria Pansa di diffondersi anche a livello internazionale.