img-book
ISBN:9788832143232
COD: L078 Categoria: Tag: , ,

Torte e semifreddi

Dolci ispirati alla natura per un ritorno all’essenziale
di: Luigi Biasetto

Luigi Biasetto sa bene che il compito dell’artigiano è anche quello di condividere la propria arte e ogni buona nuova idea: in questo libro presenta 40 torte che raccontano di lui, della sua semplicità, della tradizione che guarda al futuro e alla pratica gestione del laboratorio moderno. Sono torte dall’equilibrio perfetto, dove la ricerca gustativa ed estetica si fondono e dove la soluzione tecnica rappresenta una linea di condotta. Gli ingredienti sono sacri, il gusto principe.

75,00 71,25

Quantità
L'Autore
avatar-author
La sua è una storia fatta di passione per la pasticceria e di ricerca dell’armonia assoluta. Nasce a Bruxelles, città di cioccolato e di dolci, e si diploma Mâitre Pâtissier Chocolatier Confiseur Glacier. Lavora nei più importanti laboratori della capitale belga, dove intreccia amicizie professionali durature con personaggi di spicco nello scenario della pasticceria contemporanea. Le sue origini veneziane lo rendono curioso verso le tecniche decorative dei maestri vetrai, dai quali sviluppa l’abilità di trasformare un semplice elemento in un capolavoro: lo zucchero diventa un cigno o si materializza magicamente in un fiore. I numerosi successi ottenuti durante questi anni per lui non sono un punto di arrivo ma una sfida al continuo miglioramento.
Informazioni
Panoramica

Tutto lo ispira… La terra, i suoi frutti, un baccello di vaniglia. È nelle serre dell’antico Orto Botanico di Padova che Luigi Biasetto ha trovato l’essenza – è proprio il caso di dirlo – per dar forma a questo nuovo volume, risultato di un lungo periodo di riflessione in cui il pasticcere veneto campione del Mondo si riappropria della sua artigianalità per rinnovarla e attualizzarla…

 

Luigi Biasetto sa bene che il compito dell’artigiano è anche quello di condividere la propria arte e ogni buona nuova idea: in questo libro presenta 40 torte che raccontano di lui, della sua semplicità, della tradizione che guarda al futuro e alla pratica gestione del laboratorio moderno. Sono torte dall’equilibrio perfetto, dove la ricerca gustativa ed estetica si fondono e dove la soluzione tecnica rappresenta una linea di condotta. Gli ingredienti sono sacri, il gusto principe.

Il primo capitolo racchiude le torte da credenza, alcune ispirate a grandi classici della pasticceria francese proposti in una veste contemporanea, le dacquoise, leggere, profumate e dalle consistenze intriganti, e i golosi paris brest dal design classico e il gusto voluttuoso, la Marquise

Nel secondo capitolo dedicato alle torte con le creme, troviamo torte per ogni stagione, in cui la frutta resta protagonista indiscussa delle immancabili charlotte con l’acidità dei frutti di bosco, la dolcezza delle fragole, la morbidezza delle pere; ma troviamo anche torte che attirano l’attenzione per il gusto particolare e l’estetica elegante, Emiro con la ricchezza dello champagne, Cortes con il gusto esotico della banana flambé, Perla Rossa che ci trasporta nella dolce culla della mandorla, Shangai al mango con la raffinatezza del tè matcha e il profumo del frutto tropicale.

I semifreddi, dolci, soffici e vellutati, sono raccolti nel terzo capitolo che racchiude torte dal gusto delicato e piacevole, ottime come fine pasto, alcune con abbinamenti più classici, come Yogurt e caffè e Cappuccino alla spuma di latte e caffè, altre dal sapore più moderno, più leggere e fresche, come Antille ed Exotic dove il cocco è protagonista, o Passion al cioccolato bianco dove ritorna il frutto della passione.

Il libro è completato da un utile capitolo finale in cui ritroviamo il Biasetto del “metodo” (il primo volume edito con Italian Gourmet, “Il metodo Biasetto”), con le preparazioni e le ricette di base, alcune nozioni sul bilanciamento degli ingredienti e su come “creare” il proprio dolce, e infine una pratica guida dalla decorazione.

Tutte le ricette sono corredate dalle foto step by step di Matteo e Vincenzo Lonati che fanno emozionare e svelano ancora una volta l’anima di un grande pasticcere.

Abile equilibrista, come lui stesso ama definirsi, Luigi Biasetto ha scelto con questo volume il rispetto della sostenibilità, con umiltà, senza sprechi, rinnovando le proprie torte storiche per renderle più appetibili, all’insegna ell’antico savoir faire e del “buon gusto”.