img-book
ISBN:9788898675203
COD: 595 Categoria: Tag: , ,

Cucinare sottovuoto

Conservazione, marinature e cottura in assenza di aria
di: Andrea Provenzani

La collana I Tecnici di Italian Gourmet si arricchisce di un volume dedicato alla cottura sottovuoto, scritto da Andrea Provenzani

69,00 48,30

Quantità
Informazioni
Panoramica

La collana I Tecnici di Italian Gourmet si arricchisce di un volume, indispensabile per la cucina moderna, dedicato alla cottura sottovuoto. Lo chef milanese Andrea Provenzani vi ha raccolto tecniche, ricette e suggerimenti per avventurarsi nella più contemporanea delle cotture, che è anche metodo di conservazione, ideale per ottenere il meglio dagli alimenti, inalterati nel loro gusto e nella consistenza, ma anche per razionalizzare il lavoro e la linea di cucina.

Sottovuoto, una parola magica che riecheggia, ormai da anni, nelle cucine di tutto il mondo, nella grande produzione, per arrivare alle pagine di molti volumi dedicati a questo metodo di cottura. Una tecnica all’avanguardia, sempre più diffusa grazie anche a nuovi macchinari, che si basa su una cottura dei cibi, condizionati all’interno di buste di plastica dalle quali viene rimossa l’aria, a bassa temperatura – tra i 55 e i 70°C – ma per un tempo molto più lungo. La rimozione dell’aria dai sacchetti in cui è inserito il cibo, consente di trattenere meglio gli aromi e i succhi che gli alimenti producono naturalmente durante la cottura, evitando che questi si disperdano come avviene con la bollitura o quando si utilizzano padelle e griglie. La temperatura costante di cottura, inoltre, genera alimenti perfettamente cotti sia al cuore sia esternamente.

Una volta chiara la tecnica e i relativi passaggi, perfettamente spiegati, con diagrammi di flusso e tabelle per le cotture, nell’introduzione del volume firmata da Roberto Carcangiu, già curatore della collana, come procedere poi alla ricettazione? Provenzani apre le porte del suo Illiberty, dei suoi piatti simbolo, dalla Parmigiana di melanzane “incartata” al manzo all’olio, dal vitello tonnato alla sua maniera fino allo Smoke, il dolce “fumoso”, spiegando il suo metodo “sottovuoto”. Il piccione morbidissimo, il maialino croccante, il dentice appena scottato, i mezzi paccheri al triplo pomodoro: ogni materia prima, che sia carne, pesce o verdura, vuole il suo processo di produzione, l’attenzione nella cottura e in ogni passaggio, perfettamente illustrato step by step nelle singole ricette.

Il volume, corredato dalle minuziose fotografie di Carlo Casella, offre una nuova e intrigante lettura della cucina sottovuoto, che diventa così tecnica al servizio della creatività, metodo per la celebrazione del gusto e vantaggio per quanti, chef professionisti o solo appassionati, sanno vedere nella tecnologia applicata alla cucina un progresso della tradizione.

Autore
avatar-author
Andrea Provenzani nasce a Milano nel 1971 e studia cucina all’istituto alberghiero Carlo Porta di Milano. Sommelier professionista dal 2002, si definisce chef autodidatta perché non ha lavorato in ristoranti stellati ma in piccoli ristoranti familiari dove ha imparato a conoscere, lavorare e rispettare la materia prima. La sua arte è frutto di ricerca e sperimentazione, fatta di rispetto per ogni singolo ingrediente e di accostamenti audaci, con poca manipolazione e pochi percorsi tra produttore e consumatore. La cucina di Andrea Provenzani pone al suo centro la scelta della materia prima che deve necessariamente essere di alta qualità. Molto tempo viene speso nella ricerca di prodotti particolari e rari, di piccoli produttori quasi artigiani. La filosofia che sposa è quella delle tre T: terra, territorio e tradizione. Prodotti poco manipolati, strettamente legati al territorio di origine per creare piatti della tradizione culinaria regionale italiana rivisitati in chiave moderna con fantasia e personalità.