ISBN:9788896297384
COD: 568 Categoria: Tag: ,

Non solo zucchero – vol. III

Tecnica e qualità in pasticceria
di: Iginio Massari

Il terzo volume di “Non solo zucchero”, con le ricette del grande maestro pasticcere Iginio Massari: dai biscotti ai prodotti salati che si trovano per tradizione in molte pasticcerie, come canapé, sfoglie e tartine.

82,00 57,40

Quantità
Informazioni
Panoramica

Presentato a Sigep2013 è disponibile il terzo volume della serie “Non solo zucchero”, di Iginio Massari per Italian Gourmet.
Una collana che diventa uno strumento d’uso quotidiano e di approfondimento, attraverso le dettagliate spiegazioni delle tecniche, la precisione delle ricette e le splendide foto dei piatti e dei passaggi realizzate da Vincenzo Lonati.

Il terzo volume spazia dai biscotti, in tutte le più svariate interpretazioni – alle mandorle, al miele – ai prodotti salati che si trovano per tradizione in molte pasticcerie, come canapé, sfoglie e tartine. Ma non mancano i dessert al piatto e vere e proprie ricette di cucina, che vogliono testimoniare il grande estro e l’impronta creativa a tutto tondo di Iginio Massari.

Autore
avatar-author
Iginio Massari nasce a Brescia il 29 Agosto del 1942. Madre cuoca, padre direttore di una mensa, i primi ricordi lo trovano ammirare colori, forme e profumi … A 16 anni, dopo qualche mese di lavoro in un panificio del centro città, accoglie la pulsione della conoscenza e rivolge lo sguardo alla vicina Svizzera, nei cantoni francesi della quale, in quattro anni, acquisisce la prima esperienza di pasticceria e cioccolateria. A Budrye gode del privilegio della umanità e sapienza del maestro Claude Gerber. Poi terminato il primo percorso di formazione, che pure lo vedeva già’ allora richiesto da più parti per la immutata dedizione e competenza, faceva ritorno in Italia. È di allora l’episodio di un serissimo incidente stradale. La forzata immobilità non frenava l’attivismo personale e neppure quello del Signor Barzetti, noto industriale alimentare, il quale, pur di aver Massari al proprio seguito, lo mandava a prendere dal fratello Luigi ogni giorno. Da Bauli, poi, consolidava le proprie conoscenze in paste lievitate. Tornava a Brescia, quale responsabile e capopasticcere dei Fratelli Cervi e di seguito maturava due anni in Star come dirigente tecnico del settore artigianale e industriale dal 1969 al 1971. Nello stesso anno, per volere della moglie, apre la Pasticceria Veneto. Tanto amato quanto temuto, ne è universalmente riconosciuto il superiore talento abbinato ad una ferrea disciplina professionale e umana dedizione che lo rendono apprezzato ancor di più per l’eterogenea cultura ed onestà. Vincitore, dal 1964, di oltre 300 concorsi, premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.